Yoga Nidra: sonno consapevole guidato

Yoga Nidra è un sonno dinamico: rilassarsi richiede consapevolezza
Come attività speciale durante le feste vi propongo una lezione di Yoga Nidra

Rilassarsi è sempre un obiettivo importante. Significa lasciar andare le tensioni mentali e fisiche, bilanciare nuovamente il movimento dell’energia interna dell’organismo, recuperare e predisporsi adeguatamente ad una nuova attività.

Possiamo ricercare il rilassamento attraverso molte strategie. Può trattarsi di un’attività blanda e gradevole come una passeggiata, due chiacchiere con un amico, un film, una lettura in poltrona o l’ascolto di buona musica. Una intensa attività fisica può precedere e predisporre uno stato di quiete. Anche un pisolino può permettere un maggiore rilassamento.

Eppure la tecnica più efficace è la forma di sonno consapevole guidato che nello yoga è nota come Yoga Nidra. Si tratta di un metodo sistematico che induce uno stato di completo  rilassamento fisico, psichico ed emotivo.

La pratica di Yoga Nidra

La pratica di Yoga Nidra non presuppone abilità particolari per il praticante: viene richiesto di sdraiarsi comodamente, chiudere gli occhi e seguire costantemente le indicazioni dell’insegnante. E’ dunque accessibile e raccomandato a tutti, in tutte le età (ma con attenzioni e modalità particolari per i bambini).
Unico vincolo: c’è bisogno di una guida a cui affidarsi, la cui voce accompagnerà costantemente le varie fasi della pratica. Non è ovviamente praticabile da soli.

Nell’assoluta immobilità del corpo, la voce dell’insegnante guida costantemente durante la pratica.  Vengono proposti alla mente vari  esercizi per mantenere ed incrementare la consapevolezza e modificare lo stato di coscienza. Gli effetti sono paragonabili a quelli di altre tecniche più strettamente meditative.
Le tensioni del corpo e della mente progressivamente si alleggeriscono, la continua attività della mente tende a rallentare, il tumulto emozionale ad acquietarsi e la coscienza si amplia e si potenzia. E’ una benedizione per il cervello, un sonno che trasforma dalla intensa valenza auto-curativa!

Yoga Nidra e Pratyahara

Yoga Nidra è considerato un aspetto di Pratyahara, quel lembo dello yoga descritto da Patanjali in cui mente e consapevolezza mentale sono separate dalle stimolazioni dei sensi.
Lo Yoga Nidra per come è per lo più conosciuto oggi viene sistematizzato da  Swami Satyananda Saraswati (1923-2009) ma è fondato su antiche tecniche tradizionali. Uno degli aspetti caratteristici ad esempio, la rotazione della coscienza nel corpo, trova radice  nell’antica pratica tantrica di Nyasa: si focalizza la mente in un punto e si abbina la recitazione di un mantra.

Lezione di Yoga Nidra durante le feste

Le festività di fine anno sono ottime per dedicarsi qualche spazio di rilassamento, recupero e potenziamento delle capacità della mente approfittando dei giorni di minore attività lavorativa.
Arriviamo al nuovo anno pieni di propositi e progetti, e una mente e un organismo complessivo maggiormente in grado di sostenerci sono uno strumento prezioso.
Nasce quindi la proposta di una lezione dedicata alla pratica di Yoga Nidra.

Così vi aspetto a Shakti YogaLab, a Via del Forte Bravetta 170, Roma zona Monteverde

Mercoledì 27 dicembre alle ore 19

Tutti possono partecipare. Prenotarsi è importante per facilitare l’organizzazione e ve ne ringraziamo in anticipo.
Può essere utile:
– portare il proprio tappetino e una copertina per coprirsi (comunque al centro ce ne sono alcuni disponibili);
– avere un abbigliamento comodo e non costrittivo; è possibile cambiarsi d’abito al centro yoga;
– non essere a stomaco pieno

Maggiori dettagli e prenotazioni alla segreteria del centro Shakti YogaLab:
Info@kundaliniyoga.it
06 66154142 oppure 345 6475793

Mantieniti aggiornato su questo appuntamento, visita e metti il tuo parteciperò  all’evento  https://www.facebook.com/events/154115371879467/

Sat Nam!
Guru Jiwan Kaur

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *